XXVII Assemblea Nazionale FIES

“Saluto i rappresentanti della Federazione Italiana Esercizi Spirituali ed auspico che quest’esperienza di fede possa essere maggiormente vissuta in occasione del Giubileo della misericordia.”
Così Papa Francesco ha salutato I delegati FIES presenti all’udienza generale del 3 febbraio 2016.

La 27° Assemblea Nazionale FIES, intitolata: ”L’esperienza di Misericordia e di Conversione nei Tempi forti dello Spirito”, ha poi continuato il suo lavoro al Carmelo di Sassone, ove normalmente si ritrovano i pervenuti da tutta l’Italia.
Per il logo dell’Assemblea si è scelto il particolare del mosaico di padre Marko Ivan Rupnik rappresentante “L’incontro di Gesù con la donna adultera”: la mano di Gesù trattiene le pietre che debbono servire alla lapidazione come condanna a morte per la donna.
Il Vescovo Presidente Fies Mons. Giovanni Scanavino ha sottolineato nella sua prolusione come sia di primaria importanza e fondamentale “il ruolo dello Spirito Santo” per la vita della Chiesa” e per prendere consapevolezza della “potente forza” necessaria dall’Alto per poter abilitare con l’Amore gli ambiti di tutta la nostra vita.
Per le celebrazioni era stato preparato un piccolo libretto donato a ciascuno dei partecipanti, preparato molto bene e per tutti molto utile. Un altro opuscolo per la celebrazione penitenziale giubilare era stato preparato da padre Antonio Gentili, il quale doveva guidare la liturgia penitenziale, ma purtroppo per causa di malattia assente siamo rimasti privi della sua guida per “la preghiera profonda” che in qualche altro incontro anche regionale, certamente non ci lascerà mancare.
Una novità molto gradita è stata anche la disponibilità di padre Armando Ceccarelli per prolungare il dialogo sul rapporto “esercizi e misericordia”: dopo la cena liberamente molte persone si sono intrattenute su questa possibilità per questo dialogo molto interessante. Il programma non prevedeva questi momenti ma tali incontri serali sono stai accolti con interesse e partecipati con molto profitto.
Nel nostro metodo di incontro dovremo ricordarci di queste libere e utili opportunità.
Anche i laboratori sono stati “occasione proficua” per condividere la vita reale e poter indicare iniziative esperimentate: speriamo si moltiplichino tra di noi, anche in regione ,questi momenti di condivisione costruttiva.
I relatori sono stati scelti bene:abbiamo avuto ottime relazioni da parte del Vescovo di Teano-Calvi Mons. Arturo Aiello sul ruolo dei sacerdoti nell’anno Giubilare, inoltre il Vescovo di Novara Mons. Franco Giulio Brambilla, Vice Presidente CEI, ci ha intrattenuto sul Sinodo, in particolare sul tema della spiritualità necessaria per l’accompagnamento delle coppie.
Ci colpiva soprattutto nel pensiero di Mons. Brambilla il tema della necessaria relazione spirituale fra l’uomo e la donna, ancora oggi difficile da realizzare in questi nostri tempi.
Tutte le relazioni sono state registrate e sono disponibile ai link http://www.fieslazio.it/fies2016/.
Saranno anche stampate nel prossimo numero della rivista “Tempi dello Spirito”.

Sorella Milena Fidersek della Delegazione Emilia Romagna